Simone De Feo premiato con i Tre Coni dal Gambero Rosso

L'edizione 2018 della guida presentata ieri al Sigep di Rimini ha confermato il riconoscimento alla Cremeria Capolinea di Reggio Emilia

Sabato 20 gennaio 2018 — Secondo la Guida Gelaterie d’Italia 2018 del Gambero Rosso, presentata ieri al Sigep di Rimini, sono 40 le gelaterie itaiane all’altezza dei prestigiosi Tre coni, simbolo di eccellenza nella produzione del gelato artigianale: tra queste è stata selezionata anche la Cremeria Capolinea del Maestro gelaterie Simone De Feo, già premiata dalla Guida 2017.

Una felice conferma del traguardo già raggiunto lo scorso anno per Simone De Feo, sempre attento alla selezione di materia prima di qualità, stagionale e a filiera corta e sempre fedele a processi di lavorazione totalmente artigianali.

“Per me un buon gelato è un gelato nel quale il sapore prevale su ogni altra caratteristica. Deve essere un prodotto equilibrato in bocca, lasciare il palato pulito dopo l’assaggio, non deve essere troppo dolce. Queste caratteristiche si possono ottenere solo con una produzione fortemente votata all’artigianalità. Semilavorati, aromi di sintesi, emulsionanti e grassi vegetali raffinati e idrogenati sono banditi dal mio laboratorio”.

La ricerca dell’esaltazione del sapore che è valsa a Simone De Feo l’importante riconoscimento non si esprime soltanto attraverso la selezione della materia prima e i processi artigianali, ma anche attraverso la continua sperimentazione sia nell’ambito del dolce, sia nell’ambito del salato.

La Cremeria Capolinea, già in testa alla classifica 2017 delle migliori gelaterie italiane stilata da Dissapore, è una fucina di novità. La produzione spazia dai gusti di gelato più tradizionali, creati secondo gli stessi criteri di cento anni fa, all’esplorazione degli abbinamenti più inusuali della gelateria gastronomica, sempre nel perseguimento del più importante dei requisiti: l’equilibrio, anche negli incontri inaspettati.