La colomba più buona? Quella del maestro gelatiere De Feo.

Lievitazione lenta, produzione artigianale e un concerto di sapori limpidi: sono questi gli elementi distintivi delle colombe della Cremeria Capolinea

Lunedì 19 marzo 2018 — Non solo gelati. Simone De Feo, ex informatico convertito a gelatiere, per Pasqua amplia la gamma dei lievitati proposti alla Cremeria Capolinea e stupisce con le sue colombe, prodotte nel segno dell’eccellenza e secondo le ricette della tradizione: lievitazione lenta, gli immancabili canditi all’arancia e per concludere una croccante copertura di glassa alle nocciole. Nessun conservante o colorante aggiunto.

Il risultato è una colomba dall’impasto soffice, dalla consistenza compatta e dal colore giallo intenso, che riassume tutti gli ingredienti chiave della produzione del maestro gelatiere: ricerca, utilizzo di materie prime selezionate, filiera corta e una sperimentazione continua che contraddistingue il suo spirito innovatore.

Questi sono gli elementi distintivi che hanno portato la Cremeria Capolinea a essere riconosciuta tra le insegne d’eccellenza del panorama gastronomico italiano con l’assegnazione dei “3 coni”  nella guida Gambero Rosso 2018, uno dei premi più ambiti del settore riconosciuto solo a 300 gelaterie in tutta l’Italia.

Per vivere un’esperienza completa alla scoperta dell’arte gastronomica di Simone De Feo, il tocco extra è stupire gli ospiti con il binomio colomba-gelato, servendo il tipico dolce pasquale in abbinamento all’omonimo gusto prodotto in occasione della festività, a base di crema d’infuso di frutta candita al naturale con pezzi di colomba.

La colomba è acquistabile unicamente su ordinazione ed disponibile è in due formati, uno da 500 gr (16 euro) e uno da 1 kg (32 euro).